DOSSIER
Aziende in Russia: l’aiuto che serve
Finest è a fianco delle Pmi con un effetto volano da 320 milioni di Ide

La Russia è una delle destinazioni più importanti per merci e imprese italiane, nonostante la crescente complessità degli ultimi anni. Il Made in Italy nel 2018 ha si è attestato attorno ai 7 miliardi di export: un numero interessante ma ancora compromesso dal regime sanzionatorio in essere. “Dal 2013 l’export italiano in Russia ha subito una brusca contrazione: -11% nel 2014, -24% nel 2015 e -5% nel 2016. Il recupero del 2017 non è stato purtroppo confermato nel 2018 e, di fatto, in cinque anni sono sfumati oltre 3 miliardi di vendite italiane, soprattutto a danno di settori tipici del nostro tessuto produttivo come i macchinari, il calzaturiero, il legno/mobile e l’agroindustriale”, illustra Eros Goi, direttore di Finest Spa, società finanziaria per l’internazionalizzazione, che da oltre 25 anni investe nel Paese al fianco delle imprese. “Questa situazione - prosegue - ha determinato un cambio di approccio al mercato russo non solo per le grandi imprese, ma anche per le Pmi intenzionate a recuperare quote di mercato: non più solo export, ma investimenti diretti esteri, favoriti tra l’altro dalle agevolazioni del programma di import substitution del Governo russo”. Finest, da sempre al fianco delle Pmi, ha impegnato complessivamente 33 milioni di euro in equity e finanziamenti esteri diretti nel Paese, con un effetto volano di oltre 320 milioni di Ide, Investimenti diretti esteri, italiani. “Per sostenere attivamente le nostre aziende in Russia e la crescente richiesta da parte delle Pmi - prosegue il direttore -, abbiamo un Branch Office a Mosca con personale italiano e russo; inoltre abbiamo costituito la rete d’Impresa Bridge to Russia, con lo scopo assistere anche le imprese meno strutturate per un mercato così complesso; la Rete ha aggregato soggetti con competenze ed esperienze pluriventennali nel territorio russo: la società di consulenza IC&Partners di Udine, Unistudio Professionisti Associati di Verona e Brunel Russia - Technical and Engineering Recruitment Moscow, società russa di una multinazionale del recruitment. Una squadra di specialisti dell’internazionalizzazione a disposizione delle imprese, capace di seguire un progetto di internazionalizzazione in Russia in tutte le sue fasi evolutive, dalla progettazione fino all’investimento produttivo vero e proprio”, conclude Goi.