RICERCA & INNOVAZIONE
Basso carbonio = alta opportunità: sfruttare al meglio la transizione energetica
ISINNOVA sta lavorando per un'Europa più sostenibile

Quali fattori influenzano il nostro consumo energetico e quali tipi di politiche, servizi e prodotti relativi all'energia vogliamo vedere nel prossimo futuro?

Queste erano le domande al centro del Transition Practice Workshop di ENABLE.EU (un progetto finanziato dal programma  Horizon 2020 della Commissione Europea) organizzato da ISINNOVA il 29-30 novembre a Roma. Sessanta cittadini di undici paesi europei sono venuti al workshop per discutere delle loro attuali pratiche energetiche e delle loro idee per il futuro.

L’apertura del workshop presentava gli obiettivi del progetto: comprendere e migliorare la politica energetica e allontanarsi dall'economia dei combustibili fossili. Per fare questo, e per facilitare il passaggio a basse emissioni di carbonio, dobbiamo consentire ai consumatori di fare scelte più informate, non solo nei trasporti, riscaldamento e raffreddamento e elettricità, ma anche in ciò che mangiano, quali prodotti usano, il modo in cui si vestono - scelte che tendono ad essere meno visibili in termini di costo energetico. Ma cosa influenza queste scelte?

Per scoprire questo, i partecipanti sono stati divisi in workshop dove hanno discusso le loro esigenze energetiche e le loro pratiche sostenibili. Queste pratiche di risparmio energetico includono l'uso di contatori intelligenti, pompe di calore, isolamento e l'utilizzo di più modalità di trasporto attive, come andare in bici o camminare, oltre al car sharing e al trasporto pubblico. I partecipanti hanno lavorato in gruppi per confrontare le pratiche future che potranno cambiare il modo in cui usano l'energia. Sono venuti fuori i modi in cui i decision maker - politici, responsabili di imprese e industria - possono facilitare questi cambiamenti. Oltre agli incentivi finanziari, desiderano i nuovi prodotti e servizi, come smartphone con batterie più durature, o elettrodomestici più intelligenti e più efficienti, o app che forniscono informazioni in tempo reale sul consumo energetico. Le persone vogliono conoscere il vero impatto dei prodotti e dei servizi che utilizzano ed il costo ambientale della loro produzione, trasporto e smaltimento; l'etichettatura dovrebbe indicare questi costi. Hanno anche detto che sia importante che le aziende costruiscano i loro prodotti per durare più a lungo - cosa che i politici potrebbero facilitare richiedendo garanzie più lunghe – ed eliminando l'obsolescenza pianificata. 

Queste idee sono solo la punta di un iceberg in rapido scioglimento - per saperne di più sul progetto ENABLE.EU e sulla transizione energetica, vai su www.enable-eu.com. Per scoprire come ISINNOVA sta lavorando per un'Europa più sostenibile, vai su www.isinnova.org.