DOSSIER
Il molino 4.0
Molino Tudori: tradizione e innovazione per il grano saraceno

Generazioni impegnate nella macinazione del grano saraceno, ben quattro: è questo il biglietto da visita del Molino Tudori di Teglio, unica località al mondo a vantare l’Accademia del pizzocchero, di cui è la patria. E la nota farina nera, risultato di tale lavorazione, è l’ingrediente principale di tutti i prodotti che hanno reso la Valtellina celebre nel mondo. Una farina dalle qualità nutritive speciali, oltretutto priva di glutine, che rende squisiti pizzoccheri e polenta taragna e molti altri alimenti, inclusi nuovi prodotti per il comparto biologico e gluten- free. La tradizione legata al grano saraceno viene tuttora rispettata da Molino Tudori, seppur oggi l’azienda sia guidata dalla nuova generazione che ha impresso all’attività una connotazione tecnologica all’insegna dell’automazione 4.0. “L’intera famiglia è impegnata nell’impresa: io, mia sorella Michela, i miei genitori e mio cognato, assieme a quattro dipendenti, lavoriamo 3.000 tonnellate l’anno di materia prima, di cui 1.500 sono destinate alla produzione convenzionale e 1.500 alla produzione bio. Le lavorazioni avvengono in due impianti separati per evitare qualsiasi contaminazione tra le linee e, dal 2016, ci avvaliamo di un impianto 4.0, la massima evoluzione in ambito molitorio”, racconta l’a.d. Davide Tudori. Caratteristica principale di Molino Tudori è l’assoluta specializzazione nella produzione di farina di grano saraceno, la cui origine è rigorosamente made in Europe: “Un tempo il saraceno veniva coltivato nelle nostre valli, ma purtroppo oggi questa attività è stata abbandonata. Ecco perché Molino Tudori lo importa dalla Polonia, che ha un clima adatto alla coltivazione. Contiamo su un affidabile partner locale che visitiamo spesso per seguire l’iter di approvvigionamento di questo grano, normato secondo la legislazione europea e poi pulito, macinato e confezionato qui a Teglio”. La presenza fisica di titolari e dipendenti lungo l’intero percorso produttivo è importante per Molino Tudori: dunque largo all’automazione, ma senza mai sottovalutare il fattore umano, per raggiungere l’obiettivo della qualità totale. Dal 2007 il sistema qualità aziendale è certificato Iso 9001, mentre le sue farine senza glutine hanno ottenuto il marchio Spiga Barrata rilasciato dall’AIC (Associazione Italiana Celiachia). “Anche in futuro continueremo sul cammino dell’eccellenza, senza mai dimenticare i valori famigliari che da sempre ci guidano e il nostro legame con il territorio”, conclude Davide Tudori. 

MOLINO TUDORI S.R.L.
Davide Tudori