RUBRICHE
Il robot collaborativo primo in sicurezza
Abb porta l’innovazione di frontiera anche nelle Pmi

YuMi, il robot collaborativo con i massimi standard di sicurezza. È il prodotto su cui ha espresso il suo alto tasso d’innovazione Abb, leader tecnologico nei prodotti per l’elettrificazione, la robotica e il controllo di movimento, con un’operatività in 100 Paesi, circa 147mila dipendenti e 125 anni di storia. “Gli elementi di sicurezza in questa tipologia di robot sono un aspetto fondamentale - spiega Andrea Cassoni, general manager Abb Robotics Italia -, poiché il robot opera a stretto contatto con l’uomo e senza barriere. Per garantire la sicurezza di YuMi (oltre ad adottare tutte le soluzioni richieste dalle normative vigenti) abbiamo lavorato in due direzione: a livello software con soluzioni che consentono lo stop in una frazione di secondo nel caso di impatto con qualcosa; a livello di materiali, rivestendolo di morbide imbottiture, in modo da attutire qualsiasi impatto”. Nato pensando soprattutto ai comparti dell’elettronica dove

gli elementi da maneggiare sono piccoli e di poco peso, YuMi sta avendo un’applicazione molto più vasta del previsto, in settori quali la cosmetica, l’accessoristica e tutti quegli ambiti in cui i componenti sono contenuti per dimensioni ma complessi da maneggiare. YuMi, infatti, nato con due bracci composti ciascuno da 7 gradi di libertà, ha un polso che può gestire fino a mezzo chilo. Dopo essere entrato nelle aziende di ampie dimensioni, oggi il robot collaborativo di Abb è sempre più richiesto dalla piccola e media impresa, che cerca con questa soluzione di integrare o completare il proprio processo di automazione e digitalizzazione dell’impresa. “La crescita della presenza dei robot collaborativi nelle aree produttive è destinata a diventare esponenziale - prosegue il manager - e questi robot diventeranno sempre più versatili, semplici da integrare in processi automatizzati in totale sicurezza”. Una prospettiva su cui Abb sta già lavorando, sviluppando YuMi in diverse direzioni. Oltre alla versione a due bracci ora c’è quella che ne ha una sola, si sta estendendo inoltre la gamma sia per quanto riguarda la portata (il peso che può maneggiare), sia il software, garantendo sempre un elevato grado di sicurezza.