RICERCA & INNOVAZIONE
La cybersecurity  che aiuta la finanza
Un approccio innovativo a livello europeo applica l’ICT all’ambito finanziario

Come applicare l’intelligenza artificiale alle problematiche di sicurezza nell’ambito finanziario, sviluppando un approccio integrato e intelligente che possa essere appetibile per il mercato a livello europeo. È questo l’obiettivo principale del progetto Finsec, un H2020 molto partecipato (22 partner) che ha come coordinatore GFT Italia e che è iniziato da pochi mesi. “Siamo partiti molto bene, definendo già gli aspetti più importanti dell’applicazione delle tecnologie sull’ambito finanziario - sottolinea Maurizio Ferraris, senior manager di GFT Italia -. Per noi, è una scommessa importante, anche perché in questo settore esiste una grande richiesta di soluzioni innovative in Europa. La sfida è dunque utilizzare questo progetto per creare una cybersecurity intelligente applicata alla finanza”. Finsec è un progetto di innovazione: la parte più interessante è quella legata ai centri di ricerca. “Una parte del progetto, decisamente strategica, si

sviluppa dentro un laboratorio costruito all’interno della fondazione Bruno Kessler”, continua Ferraris. Nel consorzio, peraltro, sono presenti diversi altri partner italiani: fra cui il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica), Nexi Spa e SIA Spa. FINSEC è uno dei progetti finanziati più rilevanti e estesi a livello europeo in ambito sicurezza avviato per rafforzare la protezione delle infrastrutture critiche nel settore finanziario e non solo. Coordinato da GFT e supportato da 22 partner, FINSEC si posiziona come programma di riferimento, nello sviluppo, prototipizzazione, validazione e successiva proposizione sul mercato di una soluzione integrata, intelligente, collaborativa e predittiva. FINSEC ha un impatto trasversale su diversi aspetti della vita quotidiana degli utenti e sulle nuove tecnologie di Exponential Banking, quali: Blockchain, Intelligenza Artificiale, Internet of Things, Data Analytics. Principali attività e obiettivi: • Definizione e introduzione di un’architettura di riferimento per la gestione integrata (sia fisica sia cyber) della sicurezza nel settore finanziario • Collaborazione degli stakeholder per la valutazione e mitigazione del rischio nella Supply Chain Finance • Validazione attraverso concreti progetti pilota che prevedono scenari a alto impatto  • Incremento della conformità in ambito security delle istituzioni finanziare