PRIMO PIANO
La molla dell’innovazione 
OMD: un partner affidabile e dinamico in tutto il mondo 

Gabriella Kunz e Giulia Motti. Due imprenditrici, madre e figlia, alla guida di OMD, leader mondiale in un settore di nicchia: quello delle macchine per la produzione e la lavorazione di molle. OMD, infatti, offre alla propria clientela consulenza e impianti completi in Italia e all’estero per la fabbricazione di molle, in particolare per molle valvola, molle per frizioni e iniettori. La gamma include anche avvolgitrici per molle a compressione, multiformer per molle a torsione, macchinari per molle a trazione e isole robotizzate. OMD ha appena festeggiato settant’anni, come ci raccontano le titolari di questa impresa storica, fondata nel 1949 dal nonno Emil Kunz e dal padre di Gabriella, Hans Kunz: “Lo scorso ottobre abbiamo invitato clienti da tutto il mondo per una crociera sul lago in partenza dalla nostra sede di Domaso. Si è trattato di una grande festa per celebrare i prestigiosi traguardi conquistati in questi decenni e per esprimere il nostro desiderio di guardare avanti, all’insegna di nuove sfide professionali”. Dietro al successo internazionale dell’impresa, vi è un costante lavoro di ricerca e innovazione: in settant’anni di attività la OMD ha sviluppato nuove tecnologie, molte delle quali brevettate, e proprio per questo si è affermata come il maggior produttore di macchine per il settore mollifici. “Siamo gli unici a offrire una gamma davvero vasta di molatrici per venire incontro alle svariate esigenze dei mercati. Ci focalizziamo sulla personalizzazione di ciascuna macchina, la quale si trasforma nella soluzione ad hoc per ogni cliente”, sottolinea Gabriella Kunz. Grande attenzione è rivolta all’implementazione del software gestionale, per seguire ancora meglio la prototipazione e lo sviluppo di prodotti su misura. “Il nostro team è molto affiatato, giovane, disposto a girare in tutto il mondo” spiega Giulia Motti, che rappresenta la quarta generazione di questa azienda di famiglia, fortemente orientata al futuro. Un futuro che, come abbiamo già detto, è sinonimo d’innovazione. “Proprio a questo fine, anche negli anni a venire continueremo a investire il 10% del nostro fatturato in R&S” conclude Gabriella Kunz.

OMD
Gabriella Kunz