PRIMO PIANO
La multi-utility che guarda al futuro  
Convergenze: presto anche servizi digitali di nuova generazione  

La forte pervasività delle connessioni e la contemporanea diffusione dei sistemi Wi-Fi hanno permesso a chiunque, da qualunque luogo, di navigare più velocemente e avvantaggiarsi dei servizi connessi alla Rete. Per supportare al meglio l’ingente numero di utenti, sono nate imprese all’avanguardia che hanno contribuito a ridurre il divario infrastrutturale, dal punto di vista informatico, che alcune aree del Belpaese vivono rispetto a quelle più evolute. È il caso del Cilento, una perla paesaggistica del salernitano a forte vocazione turistica, da dove oggi parte e si dirama in tutt’Italia - grazie all’intraprendenza e lungimiranza di Rosario Pingaro, fondatore della Convergenze Spa - una rete a banda larga che permette la connessione rapida a servizi efficienti e altamente innovativi. “Siamo partiti nel 2015 con la prima diversificazione. Dopo Internet e voce, ci siamo proposti come trader sul mercato dell’energia e del gas naturale e, in brevissimo tempo, sperimentando innovative forme di cross-selling, la nostra Business Unit Energia è divenuta parte importante della crescita aziendale unitamente alle Telco”. Oggi la società è in grado di offrire ai suoi clienti la migliore soluzione di accesso veloce, arrivando con la fibra nelle loro case. Progettazione, ricerca e formazione continua: è su questi tre pilastri che Convergenze Spa ha investito per innovarsi e competere, perseguendo un modello di business ispirato alla green practices, con l’utilizzo di fonti energetiche 100% rinnovabili. L’anima ecologica della società, che ha sede a Capaccio Paestum, è racchiusa nel progetto EVO, Electric Vehicle Only, una rete di colonnine di ricarica d’auto elettriche per incentivare la mobilità sostenibile: grazie ad una connessione Hotspot interna alla colonnina, è possibile l’attivazione semplice e immediata tramite smartphone. “È il nostro primo brevetto, sintesi perfetta tra innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale”. Prossima sfida, la tecnologia 5G: “Con la nostra fibra - conclude Rosario Pingaro - il Cilento è pronto ad ospitare una rete 5G estremamente efficiente. Ciò significa maggiore competitività, maggiore attrattività, quindi migliori performance economiche per l’intero territorio”.