PRIMO PIANO
La progettualità è giovane 
Innovazione ed ecosostenibilità per Scoprega, leader nei gonfiatori e accessori per l’outdoor

Capillarità della distribuzione e del servizio post vendita, innovazione sostenibile, impiego di stampanti 3D. E un team giovane, multietnico e motivato, che opera in un ambiente progettato per lo sviluppo del pensiero creativo: è questo il prestigioso biglietto da visita del gruppo Scoprega, produttore leader in Italia e in Cina di gonfiatori destinati ad applicazioni su gommoni, SUP, tende militari gonfiabili, e altre inflatable superstructure di grandi dimensioni per eventi. “Realizziamo soprattutto gonfiatori elettrici, portatili o con alimentazione da rete, ma anche pagaie di ogni genere, valvole di gonfiaggio di sicurezza, anche per zattere di salvataggio e altri accessori per gommoni, quali maniglie, parabordi - racconta Artemio Affaticati, dinamico ceo di Scoprega dal 2014 e della controllata cinese Bravo -. Il servizio di assistenza tempestivo in tutte le regioni del mondo è un caposaldo per entrambe le imprese del gruppo: i nostri prodotti sono associati al tempo libero in outdoor e i nostri utenti, quando li usano, prestano meno attenzione rispetto, ad esempio, a un classico device elettronico. Ma, essendo utilizzati in ambienti acquatici, il supporto al distributore e al cliente è essenziale, ed è quello che garantiamo. Sempre”. Il gruppo, con un fatturato di 15 milioni di euro, 40 dipendenti in Italia e 120 in Cina, nell’ultimo triennio ha rinnovato l’intera gamma, sviluppandone nuovi prodotti con focus sulla portabilità e sull’ecostenibilità. “Utilizziamo materiali atossici in ottemperanza alle normative europee e americane, ricorrendo spesso a plastiche ibride riciclabili. Inoltre, per produrre i nostri pezzi, abbiamo iniziato il processo di conversione dall’uso di onerosi stampi in acciaio all’impiego di stampanti 3D, che consentono di accorciare i tempi di sviluppo, di essere flessibili nell’effettuare personalizzazioni, ma soprattutto di usare solo il materiale necessario per costruire il pezzo, con enormi risparmi energetici”. Infine, il fiore all’occhiello di Scoprega sono le risorse umane: in azienda l’età media è sui 30 anni. “Il nostro è un prodotto per chi ama l’outdoor e il nostro target comprende una fascia d’età che spazia dai 20 ai 50 anni. Chi progetta questo prodotto deve capire le necessità più attuali e deve essere giovane e propositivo”, conclude Affaticati.