RICERCA & INNOVAZIONE
La resilienza delle città
Verso aree urbane più sicure e capaci di adattarsi ai cambiamenti, anche climatici

Secondo una stima, nel 2050 circa il 70% della popolazione mondiale vivrà in aree metropolitane. Le città quindi dovranno diventare sempre più resilienti, capaci di adattarsi ai cambiamenti del clima e di proteggersi dagli eventi che le potranno colpire. Servono nuove strategie, che coinvolgano in modo coordinato tutti gli stakeholders. È il tema del progetto “EPICURO” finanziato dalla DG ECHO - coordinato dal Comune di Vicenza in collaborazione con EPC-European Project Consulting srl – che coinvolge anche Vejle, Alba Iulia, Skopje e Salaspils. Ognuna ha costruito un gruppo di lavoro, con cui ha selezionato buone pratiche e individuato azioni pilota; i risultati verranno presentati a Londra, a dicembre. “A Vicenza, prevenzione è la parola d’ordine. Otto anni fa la città è stata messa a dura prova da un’alluvione, mentre a fine ottobre la furia del maltempo ha devastato interi boschi sulle nostre montagne. Sappiamo bene quindi quanto possano essere nefasti i cambiamenti climatici e quanto sia fondamentale saperli fronteggiare”, afferma il Sindaco Francesco Rucco. Le attività svolte in questi due anni hanno dato ottimi frutti con grande partecipazione anche da parte delle scuole. “È significativo come città diverse abbiano imparato l’una dall’altra, trovando stimoli reciproci, sottolinea Federico Carollo di EPC. Lo scambio ha permesso di portare vantaggi a tutte, identificando novità e miglioramenti”. 

Comune di Vicenza ed epc Al III° partnership meeting di progetto - londra 1/03/2018