DOSSIER
Le relazioni al centro della qualità aziendale
Guidata dall’innovazione, NTS ha fatto evolvere mission e vision

Non appena si varca l’ingresso di NTS Spa, realtà leader nella costruzione di stampi e nello stampaggio di materie plastiche, si percepisce entusiasmo e dedizione, uniti a un irresistibile desiderio di cogliere qualsiasi sfida per raggiungere nuovi traguardi. D’altro canto il payoff di NTS è più che eloquente: Beyond moulding, superare i limiti andando oltre lo stampaggio, come ci spiega Marco Manzoni, vicepresidente con delega alla Strategia: “Il 2017 è stato l’anno del cambiamento: di nome, di logo, di website, per comunicare al meglio un certo tipo d’innovazione esemplificando un modello di business orientato a un servizio a 360 gradi. Da sempre affianchiamo il cliente tecnicamente per soddisfare qualsiasi suo progetto. Certo, la qualità del manufatto e l’impegno al principio dello zero defect sono essenziali, ma contano anche tempi di risposta, la R&S incessante, la coerenza e la continuità con il passato”. In effetti, NTS è un’impresa storica: fondata nel 1959 da Alessandro Manzoni, con un coraggio e una lungimiranza non comuni, negli anni l’azienda è cresciuta, soprattutto sui mercati esteri, che oggi generano circa il 50% del fatturato. Sia la figlia del fondatore, Marinella, attuale Presidente e a.d., sia la terza generazione rappresentata da Marco Manzoni, dal fratello Alessandro e dalla cugina Ombretta, portano avanti i valori famigliari tuttora condivisi con il direttore Operations Fabio Daminelli e tutto il management. Oltre alla centralità dell’innovazione per la quale s’investe il 7% in R&S, tra i principi aziendali spicca l’importanza delle relazioni. Innanzitutto tra dipendenti, quindi con fornitori, con i collaboratori e ovviamente, con i clienti. “Con il contributo di coach qualificati, puntiamo a migliorare il nostro approccio comunicativo sia all’interno, con i colleghi, sia verso l’esterno con gli altri stakeholders al cospetto di differenti tipologie di clienti, cambiamo anche modalità di servizio. A nostro avviso, sono le relazioni a fare la qualità dell’azienda. Se curi la motivazione delle persone il pezzo prodotto è di conseguenza sempre migliore”. Un concetto che si ricollega tra l’altro anche al welfare aziendale, all’alternanza scuola-lavoro, allo sviluppo di specifici skill di alcuni operatori che lavorano con macchine e robot, i quali, da operai addetti a mansioni pesanti, si stanno trasformando piano piano in operai evoluti ed anche programmatori. “I robot non rubano il lavoro al personale, ma lo ottimizzano e lo rendono più fluido, sicuro e meno pesante. Formiamo i dipendenti per sviluppare le competenze necessarie ad adattarsi a questi continui cambiamenti non solo tecnologici ma anche relazionali”. Ma non è tutto. NTS fa parte dell’United Nations Global Compact, l’iniziativa dell’ONU per incoraggiare le aziende di tutto il mondo ad adottare politiche sostenibili, che favoriscano la responsabilità sociale d’impresa, rendendo pubblici i risultati delle azioni intraprese. Nel caso di NTS, ad esempio, si distingue la serie d’iniziative per la gestione delle risorse umane, la governance d’impresa, la riduzione del fabbisogno energetico, la visione a lungo termine e il coraggio di essere differenti stanno favorendo un importante sviluppo dell’azienda, che, ricordiamo, ha due sedi: quella italiana di Lallio (Bg) focalizzata su soluzioni avanzate concepite con l’ausilio di robot e sistemi di visione, e quella sita in Romania, che è labour-intensive, con ampio uso di manodopera per applicazioni più tradizionali. “Grazie alle due sedi possiamo offrire diversi tipi di servizio, uno di fascia di prezzo più bassa e un altro a maggior valore aggiunto” sottolinea Marco Manzoni. NTS rappresenta un modello di business che esprime la dinamicità di un’imprenditoria giovane e propositiva, che ama condividere strategie e risultati con i propri collaboratori e desidera essere competitiva sui mercati nazionali e internazionali anche per i prossimi sessant’anni.