DOSSIER
Logistica strategica nel Nord Italia
Spedimec: competenza doganale, deposito fiscale Iva e filiale in Russia

Oltre 30 anni di logistica e operazioni doganali, effettuate in modo rapido ed efficiente. Sedi a Gorizia e Fernetti (Ts), per operare con i paesi dell’ex Unione Sovietica e filiali a Imperia e Genova, per lavorare con i paesi del Magreb e i traffici di container da e per il resto del mondo. È questo il biglietto da visita di Spedimec, le cui filiali sono organizzate in modo da inviare i russi elettronici doganali direttamente alla dogana centrale di Roma, facendo guadagnare tempo prezioso a commercianti e trasportatori. L’impresa conta una filiale in Russia, a Mosca, come ci spiega l’a.d. Mario Moraglia “L’abbiamo inaugurata nel 2002 per fornire a esportatori e vettori russi assistenza per connettersi con il mercato italiano. Anche qui, la nostra impresa spicca per correttezza e dinamismo, caratteristiche che ci hanno consentito di crescere negli anni”. Altro punto di forza di Spedimec è l’ottenimento, da parte dell’Amministrazione Finanziaria, dell’autorizzazione a gestire i depositi  scali Iva, il che consente agli importatori di sdoganare da paesi terzi senza pagare l’Iva in dogana. “La stessa Iva viene successivamente versata dagli importatori in fase di vendita in Italia, presso gli uffici Iva competenti, mentre nel caso di vendita nella Comunità Europea o paesi terzi, le fatture vengono emesse in esenzione Iva secondo gli Articoli 41 e 8/1” conclude Moraglia. 

SPEDIMEC
Mario Moraglia