Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sulla privacy. (Leggi l'informativa)
Ricerca & Innovazione

Home > Ricerca & Innovazione > Batterie intelligenti e connesse per veicoli elettrici

Batterie intelligenti e connesse per veicoli elettrici

Un progetto rivolto ai milioni di futuri guidatori di auto di nuova generazione

Le strade del futuro saranno sempre più popolate di veicoli elettrici, e quindi di automobilisti in grado di guidare e utilizzare al meglio le auto di nuovissima generazione. L’Unione Europea sta guardando con attenzione a questi milioni di futuri “guidatori elettrici”, creando per loro una serie di vademecum che riguardano la conoscenza e il corretto utilizzo delle nuove auto e dei loro sistemi di ricarica. Proprio di questo si occupa il progetto “eCharge4Drivers” (echarge4drivers.eu), un progetto europeo H2020 a coordinamento greco il cui obiettivo base è quello di migliorare l’esperienza del guidatore elettrico nel processo di ricarica, sia dal punto di vista informativo sia grazie a batterie più sicure e performanti. Un aspetto, quest’ultimo, sul quale opera da più di un decennio il Semes (Sistemi Elettronici per Mobilità ed Energia Sostenibile), un laboratorio del Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione dell’Università di Pisa, che è uno dei partner del progetto. Il gruppo di lavoro ha come responsabile il professor Roberto Saletti, affiancato dal professor Roberto Roncella, dal professore associato Federico Baronti, dal ricercatore Roberto Di Rienzo e da alcuni dottorandi e assegnisti. “All’interno del progetto eCharge4Drivers, ci occupiamo di ottimizzare le operazioni delle batterie dei veicoli elettrici - spiega Baronti - grazie a una collaborazione con il Centro Ricerche Fiat. L’innovatività del progetto risiede nel trarre vantaggio dalla connessione dei veicoli elettrici con il cloud, che mette a disposizione a livello centrale un’enorme mole di informazioni sul comportamento delle batterie di ogni veicolo. A partire dai dati di una flotta di veicoli elettrici, è possibile ricavare informazioni sullo stato delle batterie, difficili da ottenere con le sole centraline di bordo, con due obiettivi: aggiornare il profilo di carica, ovvero la modalità con cui il veicolo viene ricaricato, per estendere la vita utile della batteria; fare manutenzione preventiva della batteria stessa, riconoscendo celle o moduli che necessitino di essere sostituiti. Quindi gli effetti del progetto avranno ricadute positive sia per l’utente che per il produttore del veicolo elettrico”. Per raggiungere questi scopi, il pool pisano opera su algoritmi che permettono la stima dello stato della batteria, con un approccio ‘model based’: “Partendo da un modello della batteria, un circuito elettrico equivalente vengono valutati online i parametri del modello che cambiano con l’uso della batteria. L’evoluzione nel tempo di questi parametri permette di ricavare informazioni sullo stato di salute delle batterie stesse”. Il progetto si è avviato con lo sviluppo dell’infrastruttura di comunicazione e della piattaforma di accesso ed elaborazione della grande quantità di dati proveniente dai veicoli. L’attività attuale riguarda l’ottimizzazione degli algoritmi in previsione della verifica di fine progetto prevista nel 2022. 
 

Condividi su:

Una comunicazione autorevole
per le aziende

Attorno a Platinum “Aziende & Protagonisti” ruota un mondo di notizie, di informazioni, di progetti e di obiettivi per la promozione del business e la comunicazione imprenditoriale.

La rivista si conferma una straordinaria vetrina per tutti coloro che desiderano promuovere la propria immagine nei confronti di un target di lettori di prestigio.

Platinum “Aziende & Protagonisti” offre un sistema di comunicazione integrata, mirata e personalizzata, capace di fornire risposte “su misura” alle istanze più dettagliate per pubblicizzare un’impresa con successo.

© 2020 Publiscoop Group | Privacy policy | Cookies policy | Design by Kreativa srl