Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sulla privacy. (Leggi l'informativa)
Ricerca & Innovazione

Home > Ricerca & Innovazione > Nuovi controlli per autoveicoli più sicuri

Giorgio Martini

Nuovi controlli per autoveicoli più sicuri

Il recente regolamento affida le verifiche di conformità al Centro Comune di Ricerca (Jrc) della Commissione Europea

Il recente regolamento dell’Unione Europea sull’omologazione e la vigilanza del mercato dei veicoli a motore, in vigore dal 1° settembre 2020, introduce nuove norme per garantire la presenza sul mercato europeo di automobili più pulite e più sicure. Fra le novità è previsto che la stessa UE abbia un ruolo di controllo sulle auto. 
Questi nuovi controlli di conformità sono stati affidati al Centro Comune di Ricerca che sta attrezzando - nella sua sede di Ispra - due nuovi laboratori con due celle di prova e attrezzature all’avanguardia, e un team di una ventina di persone. Se il Covid non creerà altri ritardi, le nuove strutture potranno operare a pieno regime entro i primi mesi del 2021.
“Per noi è un un’attività nuova, ma in totale continuità con il lavoro fatto negli scorsi anni - spiega Giorgio Martini, vice responsabile dell’Unità Trasporto Sostenibile del Jrc - Fin dal 2000 abbiamo fornito un supporto importante per lo sviluppo delle varie normative (Euro 5, Euro 6 e via dicendo): non è quindi una novità lavorare sulle emissioni inquinanti”.
I nuovi laboratori effettueranno i controlli di conformità delle vetture già presenti sul mercato sia per quanto riguarda le emissioni sia per quel che concerne la sicurezza; i veicoli scelti saranno selezionati sulla base di criteri di rischio, ancora in via di discussione.
“Prima della commercializzazione, le case automobilistiche devono ricevere l’omologazione dalla autorità nazionale (in Italia, la Motorizzazione Civile) attraverso una serie di verifiche eseguite su un veicolo campione - continua Martini - Noi dobbiamo controllare, a valle, che i modelli effettivamente prodotti e venduti siano conformi, che non ci siano disallineamenti o manipolazioni, per evitare altri casi come il famoso ‘dieselgate’. Tra le prove, per esempio, vi sono simulazioni del comportamento dei veicoli ad altitudini o a temperature diverse che servono a testare l’effettiva reazione delle auto in condizioni reali, diverse da quelle in cui si effettua l’omologazione iniziale. Il Jrc avrà anche un ruolo di coordinamento degli Stati membri per garantire la più ampia copertura possibile del mercato e che la priorità sia data a verificare sistemi/comportamenti cui sono associati rischi potenziali maggiori”. 

 

Condividi su:

Una comunicazione autorevole
per le aziende

Attorno a Platinum “Aziende & Protagonisti” rruota un mondo di notizie, di informazioni, di progetti e di obiettivi per la promozione del business e la comunicazione imprenditoriale.

La rivista si conferma una straordinaria vetrina per tutti coloro che desiderano promuovere la propria immagine nei confronti di un target di lettori di prestigio.

Platinum “Aziende & Protagonisti” offre un sistema di comunicazione integrata, mirata e personalizzata, capace di fornire risposte “su misura” alle istanze più dettagliate per pubblicizzare un’impresa con successo.

© 2020 Publiscoop Group | Privacy policy | Cookies policy | Design by Kreativa srl