Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sulla privacy. (Leggi l'informativa)
Ricerca & Innovazione

Home > Ricerca & Innovazione > Resilienza e Coronavirus: un rapporto istruttivo

Francesca Campolongo

Resilienza e Coronavirus: un rapporto istruttivo

Come l’Europa ha affrontato il Covid: non solo in termini di Pil, ma anche di capacità di reazione

Da mesi leggiamo dati e numeri quotidiani relativi alla pandemia, e ormai ne siamo quasi assuefatti. Ma le cifre si possono leggere anche da angolazioni diverse: con una base più ampia, l’Unione Europea, e focus più mirati su singoli aspetti del Covid e sulle sue conseguenze.  Ci aiuta l’attività del Centro Comune di Ricerca (Joint Research Centre - JRC) della Commissione europea, specializzato in studi scientifici al servizio dei policy maker europei. Appena avvistato il Coronavirus all’orizzonte, il JRC - che si basa su conoscenze multidisciplinari, e ha un’unità che si occupa abitualmente di gestione dei crisi - ha creato una task force dedicata, coinvolgendo colleghi di vari ambiti. Un lavoro che ha unito la modellistica epidemiologica (come il virus si diffondeva), l’efficacia dei tamponi (il JRC ha sviluppato un materiale di riferimento per contrastare il problema dei falsi negativi, che è stato distribuito a laboratori ed ospedali nei Paesi Ue, compreso lo Spallanzani di Roma), ma anche le conseguenze economiche e sociali. Con stime inevitabilmente negative: in termini di Pil (-7,4% per l’Unione Europea secondo le previsioni economiche di primavera, con l’Italia a -9,5%), di disoccupazione (5 milioni in più su base annua), di povertà familiare (nella maggior parte dei Paesi Europei sono almeno il 20% le famiglie che hanno meno di 1.000 euro sul conto corrente), di rischio di default nei vari settori (intrattenimento e turismo i più colpiti). Ma il lavoro del centro ha anche avuto un focus particolare: la resilienza. Un tema a cui il JRC lavora dal 2015, affrontando le varie crisi susseguitesi negli anni, e che ovviamente è stato adattato al Covid. Che rapporto c’è fra Coronavirus e resilienza? Cosa abbiamo imparato dalle crisi precedenti? “Intanto, che non si deve guardare solo alla perdita di Pil, ma a tutti gli aspetti del sistema - spiega Francesca Campolongo, responsabile dell’Unità Economia e Finanza del JRC - Il Covid ha danneggiato il capitale umano, creato isolamento, distrutto temporaneamente le interazioni sociali. Ed è dal ricostruire il capitale umano e quello sociale che è necessario iniziare per garantire la ripresa. Allora sono necessarie politiche che facciano leva sulla capacità di assorbire lo shock ma anche su quella di trasformarsi: cogliere la crisi come opportunità, per rimbalzare in avanti. È su questo che ci stiamo orientando: la possibilità c’è, anche grazie ai fondi europei. L’importante sarà investirli nel modo corretto, guardando a lungo termine, per uno sviluppo sostenibile che si muova verso l’economia green e la trasformazione digitale”. Indicazioni e suggerimenti che la Ue potrà abbracciare nelle future politiche europee . 

Condividi su:

Una comunicazione autorevole
per le aziende

Attorno a Platinum “Aziende & Protagonisti” rruota un mondo di notizie, di informazioni, di progetti e di obiettivi per la promozione del business e la comunicazione imprenditoriale.

La rivista si conferma una straordinaria vetrina per tutti coloro che desiderano promuovere la propria immagine nei confronti di un target di lettori di prestigio.

Platinum “Aziende & Protagonisti” offre un sistema di comunicazione integrata, mirata e personalizzata, capace di fornire risposte “su misura” alle istanze più dettagliate per pubblicizzare un’impresa con successo.

© 2020 Publiscoop Group | Privacy policy | Cookies policy | Design by Kreativa srl