Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sulla privacy. (Leggi l'informativa)
Ricerca & Innovazione

Home > Ricerca & Innovazione > Sostenibilità e innovazione per l’agroalimentare veneto

Sostenibilità e innovazione per l’agroalimentare veneto

L’approccio interdisciplinare del progetto SustaIn4Food per affrontare le nuove sfide del settore

La crisi legata al Covid-19, fra gli altri effetti, ha posto molti limiti alla circolazione dei prodotti, nonché la necessità di far fronte a forti fluttuazioni di mercato. Questa nuova situazione ha portato a sfide nuove: l’identificazione di sistemi alimentari sostenibili, la riduzione degli sprechi di risorse e cibo, la necessità di trovare nuove fonti proteiche, la ricerca di alimenti economicamente competitivi e contemporaneamente funzionali, o fortificati con composti bioattivi e antiossidanti che migliorino la salute e il sistema immunitario dei consumatori.

Di queste tematiche si occupa il progetto SustaIn4Food (Sustainability and Innovation for Food - Sostenibilità dell’agroalimentare Veneto: metodologie e strumenti innovativi per l’efficientamento dei processi produttivi, la funzionalizzazione degli alimenti e lo smart-packaging) finanziato dalla Regione del Veneto nell’ambito del Por Fesr 2014-2020. Il progetto, coordinato dalla Rete Innovativa Regionale Cluster Biologico Veneto, coinvolge soci delle Reti Cluster Biologico Veneto e RIAV e del Distretto Ittico di Rovigo e Chioggia; nel dettaglio partecipano 14 aziende e 4 enti di ricerca (CNR, Avisp e le Università di Padova e Verona)” e ha l’obiettivo di porre l’attenzione su due parole chiave, ovvero sostenibilità e innovazione. Del primo ambito fanno parte le azioni che riguardano acqua, utilities, gestione fanghi e reflui, pre-ingrasso delle vongole; del secondo quelle che si occupano di iodio, lattoferrina, microplastiche, Water Footprint e packaging. “Il progetto adotta un approccio interdisciplinare, sia nelle competenze che nelle metodologie, nella cornice di coniugare tradizione ed innovazione, sottolinea il professor Massimo De Marchi del Dafnae dell’Università di Padova, project manager di SustaIn4Food. Un esempio illuminante riguarda le attività che coinvolgono i maggiori player della cooperazione lattiero casearia del Veneto, nello sviluppo di prodotti innovativi fortificati per iodio e lattoferrina: con il supporto del Dimed di Padova per la parte medico-nutrizionale e con quello dei dipartimenti Tesaf di Padova e Dea di Verona per quanto concerne le analisi di mercato.

“Fra le maggiori sfide - puntualizza De Marchi - vi è quella di porre l’attenzione sull’uso dell’acqua  nelle industrie di trasformazione di latte e carne, per migliorare la qualità delle acque e di ridurre il consumo di questa risorsa anche attraverso la metodologia della Water Footprint”.

Condividi su:

Una comunicazione autorevole
per le aziende

Attorno a Platinum “Aziende & Protagonisti” rruota un mondo di notizie, di informazioni, di progetti e di obiettivi per la promozione del business e la comunicazione imprenditoriale.

La rivista si conferma una straordinaria vetrina per tutti coloro che desiderano promuovere la propria immagine nei confronti di un target di lettori di prestigio.

Platinum “Aziende & Protagonisti” offre un sistema di comunicazione integrata, mirata e personalizzata, capace di fornire risposte “su misura” alle istanze più dettagliate per pubblicizzare un’impresa con successo.

© 2020 Publiscoop Group | Privacy policy | Cookies policy | Design by Kreativa srl