Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sulla privacy. (Leggi l'informativa)
Ricerca & Innovazione

Home > Ricerca & Innovazione > Un database europeo sul cancro

Un database europeo sul cancro

Partner clinici e tecnologici Un database europeo sul cancro al lavoro per costruire un “repository” di migliaia di dati, da mettere a disposizione dei ricercatori

Le tipologie più diffuse del cancro sono quattro: al polmone, alla mammella, al colon retto e alla prostata. Ogni singolo caso, ovviamente, può avere caratteristiche proprie, ma è evidente come sia facile riscontrare aspetti comuni: dalla tipologia della malattia a quella dei pazienti, dalla reazione alle cure alla parte genomica, dalle mutazioni all’istologia.

Se si riuscisse a costruire un enorme database di casi e si confrontassero gli andamenti, le cure, gli esiti, sarebbe forse più facile affrontare al meglio i pazienti, magari individuando con maggior precisione le decisioni da prendere per ottenere i risultati migliori. È quel che intende fare, su scala europea, l’H2020 “Chaimeleon”, coordinato dall’Università di Valencia, a cui partecipa anche il Dipartimento di Scienze Medico Chirurgiche e Medicina Traslazionale della Sapienza di Roma (oltre che, per l’Italia, l’Università di Pisa e il San Donato di Milano).

Un consorzio in cui è fondamentale la collaborazione fra i partner clinici e quelli tecnologici. “Verrà creato un grande repository, un contenitore comune di dati e immagini - ovviamente anonimizzati - che a ogni partner clinico viene richiesto di riempire con migliaia di casi”, spiega il professor Andrea Laghi, coordinatore del progetto per l’ateneo romano. “Noi, per esempio, siamo i responsabili generali della sezione dedicata ai tumori del colon retto, ma collaboriamo anche a quella relativi ai dati sul polmone. Poi ci sono i partner tecnici: saranno loro che - sviluppando specifici algoritmi di intelligenza artificiale - dovranno usare questi dati per fornirci risposte pratiche, utili ad affrontare al meglio i singoli casi sulla base delle loro caratteristiche peculiari e dei risultati registrati su casi analoghi”.

Il progetto, quadriennale, è appena iniziato: l’infrastruttura tecnologica dovrà essere sviluppata e riempita di dati, e quindi, a valle, i risultati dovranno essere validati sui casi esterni.

Con l’obiettivo di arrivare infine a un progetto “open”: “Il gol finale - chiude Laghi - sarà quello di costruire un repository europeo di dati legati al cancro, già validati sperimentalmente, e messi a disposizione gratuitamente di tutti quanti i ricercatori”.

Condividi su:

Una comunicazione autorevole
per le aziende

Attorno a Platinum “Aziende & Protagonisti” rruota un mondo di notizie, di informazioni, di progetti e di obiettivi per la promozione del business e la comunicazione imprenditoriale.

La rivista si conferma una straordinaria vetrina per tutti coloro che desiderano promuovere la propria immagine nei confronti di un target di lettori di prestigio.

Platinum “Aziende & Protagonisti” offre un sistema di comunicazione integrata, mirata e personalizzata, capace di fornire risposte “su misura” alle istanze più dettagliate per pubblicizzare un’impresa con successo.

© 2020 Publiscoop Group | Privacy policy | Cookies policy | Design by Kreativa srl