Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sulla privacy. (Leggi l'informativa)
Ricerca & Innovazione

Home > Ricerca & Innovazione > Un nuovo paradigma per individuare i pesticidi

Il gruppo di lavoro

Un nuovo paradigma per individuare i pesticidi

Puntando sulla chiralità delle molecole, un progetto ormai in chiusura ha aperto orizzonti anche operativi

Per individuare gli inquinanti ambientali di ultima generazione - fra cui diversi pesticidi, tanto per fare un esempio - da oggi esiste una nuova modalità, decisamente all’avanguardia e in grado di rappresentare un cambio di paradigma nella lotta a queste sostanze. È il risultato di un H2020 a guida italiana, che si chiude proprio a fine 2022 dopo quattro anni di lavoro: si chiama “Initio”, ha come lead partner il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Chimiche dell’Università di Roma Tor Vergata e del consorzio fa parte anche una azienda italiana, Life Analytics. La grande novità emersa dalle ricerche e dalle sperimentazioni svolte in questo quadriennio si basa su una specifica caratteristica di alcune molecole (propria degli inquinanti che si vogliono rilevare): la chiralità, ovvero il fatto di essere presenti in due forme speculari fra loro. La novità di “Initio” è utilizzare non un singolo sensore, bensì una matrice di sensori, che riesce a distinguere queste due diverse forme delle molecole bersaglio, chimicamente identiche per composizione. Il che permette dunque una serie di nuove possibilità operative - precedentemente sconosciute - per i dispositivi che vengono usati sul campo. Dispositivi che sono stati testati per la misura di questi analiti in fase sia gassosa sia liquida. “È un risultato molto importante per chi lavora in quest’ambito, perché i monitoraggi svolti sulle sostanze, da qui in avanti, otterranno risultati decisamente più performanti”, spiega il professor Roberto Paolesse di Tor Vergata, coordinatore di Initio. “E sono davvero soddisfatto, perché abbiamo vinto una scommessa che a inizio progetto era tutt’altro che scontata. Devo dire grazie al lavoro di tutti i partner, che ha permesso un approccio multidisciplinare al tema, per merito del quale siamo riusciti a dare conferma alle nostre ipotesi”. Dai risultati raggiunti - e già condivisi nei mesi scorsi con la comunità scientifica - potrebbe nascere ora una nuova fase direttamente operativa. “Stiamo pensando a come proseguire nel rapporto con l’Unione Europea - chiude Paolesse - Ci sono nuove iniziative che permettono il trasferimento tecnologico, e questo potrebbe essere il presupposto di un nuovo progetto applicativo basato proprio sui risultati che abbiamo raggiunto”. 

Condividi su:

Una comunicazione autorevole
per le aziende

Attorno a Platinum “Aziende & Protagonisti” ruota un mondo di notizie, di informazioni, di progetti e di obiettivi per la promozione del business e la comunicazione imprenditoriale.

La rivista si conferma una straordinaria vetrina per tutti coloro che desiderano promuovere la propria immagine nei confronti di un target di lettori di prestigio.

Platinum “Aziende & Protagonisti” offre un sistema di comunicazione integrata, mirata e personalizzata, capace di fornire risposte “su misura” alle istanze più dettagliate per pubblicizzare un’impresa con successo.

© 2020 Publiscoop Group | Privacy policy | Cookies policy | Design by Kreativa srl