Dichiaro di aver letto ed accettato l'informativa sulla privacy. (Leggi l'informativa)
In evidenza

Home > In evidenza > OBIETTIVO: PERFORMANCE E SOLUZIONI CHIAVI IN MANO

Da sinistra Germano Pandiani e Marco Pizzi

OBIETTIVO: PERFORMANCE E SOLUZIONI CHIAVI IN MANO

Inediti e straordinari orizzonti si schiudono per Carlo Salvi in unione con il gruppo Hatebur e con nuove prospettive di espansione

Un’azienda di riferimento per la fabbricazione di macchine per lo stampaggio a freddo e a caldo del filo, orgogliosa di rappresentare un’eccellenza del made in Italy ma anche di far parte, dal 2016, del gruppo svizzero Hatebur, produttore leader di stampatrici.

Questa unione ha contribuito all’ulteriore espansione e allo sviluppo di nuove tecnologie, verso obiettivi sempre più ambiziosi, come raccontano Marco Pizzi e Germano Pandiani, entrambi a.d. assieme a Thomas Christoffel e Thomas Hiltmann. “Dopo aver festeggiato l’80° anniversario di Carlo Salvi nel 2019 e il 90° del gruppo Hatebur l’anno scorso, ci siamo rimboccati le maniche per rafforzare ancor più la sinergia Italia-Svizzera, avviando un piano di cambiamenti legati alla nostra offerta per i prossimi dieci anni. Il nostro target è quello di offrire ai nostri clienti delle soluzioni ‘chiavi in mano’, complete di accessori integranti al processo di stampaggio e i relativi servizi di consulenza e di assistenza, iniziando dall’analisi del processo sino alla fornitura e installazione di linee innovative e performanti che hanno l’obiettivo di abbattere i costi e garantire efficienza e competitività”. “Il proposito - proseguono - è quello di trasformare la nostra azienda da mera produttrice di macchine per lo stampaggio del filo alla possibilità di offrire ai clienti una serie di prodotti ad esse complementari. In azienda si sta, pertanto, lavorando per strutturare nuovi team di lavoro e costruire strategie di medio e lungo termine per approcciare i mercati globali in modo differente”. “Desideriamo valorizzare le competenze del made in Italy, sulla base di una strategia di gruppo. Stiamo formando specialisti di settore - dall’automotive all’aerospace, dal settore elettronico a quello industriale - che affiancheranno gli area manager per proporre ai clienti soluzioni personalizzate, al fine di migliorare i processi, ridurre i costi, fornire consulenza e servizi per compiere scelte tecnologiche sempre più mirate.

È tempo di adottare un approccio attivo e propositivo nei confronti dei clienti, anticipando le loro richieste”, puntualizza Marco Pizzi. Il 2021 per Carlo Salvi si è inaugurato all’insegna di una ripartenza decisa, con uno sguardo rivolto al futuro e non di certo limitandosi a “guardare l’oggi per il domani”, come ripete più volte Pizzi, che aggiunge: “L’emergenza della pandemia ci ha toccato da vicino, in particolar modo durante il primo lockdown. Abbiamo rallentato, ma non ci siamo mai fermati e anzi, non abbiamo mai smesso di investire. Abbiamo approfittato di questo periodo per riorganizzare internamente la nostra azienda, velocizzando l’implementazione dei sistemi di digitalizzazione a complemento delle nostre attività per permetterci di consegnare e collaudare le nostre stampatrici da remoto, in qualsiasi parte del mondo, con il supporto del personale locale delle nostre sedi. Questa strategia ha consentito di attenerci costantemente al piano di Industria 4.0 e i nostri clienti non si sono mai sentiti abbandonati”.

L’attività di Ricerca & Sviluppo da parte degli ingegneri dell’azienda di Garlate (provincia di Lecco) nel 2020 è stata molto intensa. Risultato? La nuova macchina progressiva combinata Carlo Salvi CS 513 TH a 5 matrici. “Si tratta di un’unità produttiva combinata, la quale integra di serie un’unità di stampaggio e una di rullatura in una singola macchina. È stata messa a punto per lo stampaggio di particolari in cinque matrici, successivamente rullati per ottenere filettature di vario tipo”, ci spiega Germano Pandiani. Carlo Salvi è pronta per affrontare un avvenire che si prospetta ricco di novità e cambiamenti: “Prima del secondo lockdown nel 2020 abbiamo assistito a un rimbalzo dell’economia, con una ripresa di alcuni comparti, come quello dell’industria del bianco e in misura minore dell’automotive.

Prevediamo un’accentuazione dei fenomeni di re-shoring nel prossimo futuro, con industrie che si stanno riorganizzando per produrre in Europa tutti quei componenti che solitamente venivano acquistati dall’Asia. I prossimi anni saranno ricchi di sorprese, ma Carlo Salvi e il gruppo Hatebur, grazie alla differenziazione tecnologica, ai macchinari dalle elevate performance, all’elevato livello di servizio e all’attenzione alla sostenibilità ambientale, sono pronti ad affrontare qualsiasi sfida”, concludono gli amministratori delegati.

Condividi su:

ARTICOLI SIMILI

Orgogliosi di esserci

di Maurizio Carettoni

LEGGI L'ARTICOLO
Cultura internazionale, eccellenza locale

Qualità del servizio e un team giovane e talentuoso: queste le leve del successo di Ringspann Italia

LEGGI L'ARTICOLO
La storia siamo anche noi

di Maurizio Carettoni

LEGGI L'ARTICOLO
Nel Molise… c’è un posto fuori dai luoghi comuni

A Castelpetroso ospitalità al top in un paesaggio esclusivo a Fonte del Benessere Resort e Centro Mességué

LEGGI L'ARTICOLO

Una comunicazione autorevole
per le aziende

Attorno a Platinum “Aziende & Protagonisti” rruota un mondo di notizie, di informazioni, di progetti e di obiettivi per la promozione del business e la comunicazione imprenditoriale.

La rivista si conferma una straordinaria vetrina per tutti coloro che desiderano promuovere la propria immagine nei confronti di un target di lettori di prestigio.

Platinum “Aziende & Protagonisti” offre un sistema di comunicazione integrata, mirata e personalizzata, capace di fornire risposte “su misura” alle istanze più dettagliate per pubblicizzare un’impresa con successo.

© 2020 Publiscoop Group | Privacy policy | Cookies policy | Design by Kreativa srl